lunedì 9 luglio 2018

LITTLE FREE LIBRARY #M71982, sede di piccoli grandi eventi per un riuso sociale degli Spazi Urbani

Fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito (da Memorie di Adriano, Marguerite Yourcenar)



Finalmente dopo l'inaugurazione  avvenuta lo scorso 27 giugno, la nostra "Piccola Biblioteca Libera" installata presso il GiardiLeo, ha ricevuto la targa ufficiale dell'organizzazione americana non profit Little Free Library.

E adesso, attraverso il codice assegnato #M71982, anche la nostra piccola biblioteca cassanese sarà geolocalizzata, a livello mondiale, sulle mappe online presenti sul sito ufficiale dell'organizzazione.
In questi giorni - dichiara Pasquale Molinari, presidente Legambiente Cassano - abbiamo visto persone che si sono fermate a leggere un libro, altre che passeggiando con il proprio cane ne hanno lasciato uno, genitori con i bambini entrare per scoprire nuovi libri, ragazzi sedersi sulla panchina EcoCulturale a sfogliare i libri trovati e scrivere, sulla stessa panchina bianca, una frase come traccia indelebile del loro passaggio tra le Righe dell'Ambiente.



Insomma abbiamo visto la nostra mini biblioteca svuotarsi e riempirsi di libri con protagonisti attivi i bambini e i genitori, i ragazzi e gli adulti. Perché è bello trovare dei libri in un giardino.

E allora siamo entusiasti di aver avviato questo Progetto a impatto zero, firmato Legambiente, che racchiude due importanti iniziative collettive volte a dare una nuova interpretazione e riuso sociale degli Spazi Urbani: il Bookcrossing da un lato, che invita i visitatori a prendere/lasciare un libro, e il Booksitting dall'altro, che invita a fermarsi, restare, sedersi e leggere. Quest'ultima iniziativa è nata a Firenze, nel mese di gennaio di quest'anno, dal confronto su passioni,volontà e creatività di un gruppo di persone armate di voglia di vivere attivamente, come Noi, il Territorio. (Booksitting Firenze con portavoce Alessia Macchi)

Gli inglesismi sono d'obbligo perché trattasi di fenomeni culturali americani che dopo il loro sbarco in Italia continuano a replicarsi sotto varie forme in numerose province tra cui Roma, Firenze, Milano, Trento, Lecce, Cagliari e.. ora anche Bari.
Ma non finisce qui, perché la nostra voglia di rafforzare il senso di comunità, attraverso lo scambio gratuito della cultura, è tanta e quindi come LEGAMBIENTE dichiariamo aperte le Letture sotto gli Alberi del GiardiLeo.
Pertanto, invitiamo le Famiglie ad organizzare pic-nic intorno alla Little Free Library per riscoprire nella lettura un sano divertimento, e soprattutto invitiamo le Scuole, al rientro dalla pausa estiva, e le Associazioni a prenotarsi per le LETTURE SOTTO GLI ALBERI DEL GIARDILEO al fine di coniugare l'amore per la Natura con quello per la Lettura.

Le “Little Free Libraries” sono spazi culturali restituiti al territorio e a chi lo vive ogni giorno e, al tempo stesso, spazi di aggregazione e condivisione dove i momenti di incontro e socialità rendono un quartiere più vivibile e, quindi, più attraente e frequentato.

SIETE PRONTI A PORTARE UN LIBRO, PRENDERE UN LIBRO? 
A FERMARVI, SEDERVI A LEGGERE? 
A FIRMARE IL VOSTRO PASSAGGIO?