lunedì 9 luglio 2018

LITTLE FREE LIBRARY #M71982, sede di piccoli grandi eventi per un riuso sociale degli Spazi Urbani

Fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito (da Memorie di Adriano, Marguerite Yourcenar)



Finalmente dopo l'inaugurazione  avvenuta lo scorso 27 giugno, la nostra "Piccola Biblioteca Libera" installata presso il GiardiLeo, ha ricevuto la targa ufficiale dell'organizzazione americana non profit Little Free Library.

E adesso, attraverso il codice assegnato #M71982, anche la nostra piccola biblioteca cassanese sarà geolocalizzata, a livello mondiale, sulle mappe online presenti sul sito ufficiale dell'organizzazione.
In questi giorni - dichiara Pasquale Molinari, presidente Legambiente Cassano - abbiamo visto persone che si sono fermate a leggere un libro, altre che passeggiando con il proprio cane ne hanno lasciato uno, genitori con i bambini entrare per scoprire nuovi libri, ragazzi sedersi sulla panchina EcoCulturale a sfogliare i libri trovati e scrivere, sulla stessa panchina bianca, una frase come traccia indelebile del loro passaggio tra le Righe dell'Ambiente.



Insomma abbiamo visto la nostra mini biblioteca svuotarsi e riempirsi di libri con protagonisti attivi i bambini e i genitori, i ragazzi e gli adulti. Perché è bello trovare dei libri in un giardino.

E allora siamo entusiasti di aver avviato questo Progetto a impatto zero, firmato Legambiente, che racchiude due importanti iniziative collettive volte a dare una nuova interpretazione e riuso sociale degli Spazi Urbani: il Bookcrossing da un lato, che invita i visitatori a prendere/lasciare un libro, e il Booksitting dall'altro, che invita a fermarsi, restare, sedersi e leggere. Quest'ultima iniziativa è nata a Firenze, nel mese di gennaio di quest'anno, dal confronto su passioni,volontà e creatività di un gruppo di persone armate di voglia di vivere attivamente, come Noi, il Territorio. (Booksitting Firenze con portavoce Alessia Macchi)

Gli inglesismi sono d'obbligo perché trattasi di fenomeni culturali americani che dopo il loro sbarco in Italia continuano a replicarsi sotto varie forme in numerose province tra cui Roma, Firenze, Milano, Trento, Lecce, Cagliari e.. ora anche Bari.
Ma non finisce qui, perché la nostra voglia di rafforzare il senso di comunità, attraverso lo scambio gratuito della cultura, è tanta e quindi come LEGAMBIENTE dichiariamo aperte le Letture sotto gli Alberi del GiardiLeo.
Pertanto, invitiamo le Famiglie ad organizzare pic-nic intorno alla Little Free Library per riscoprire nella lettura un sano divertimento, e soprattutto invitiamo le Scuole, al rientro dalla pausa estiva, e le Associazioni a prenotarsi per le LETTURE SOTTO GLI ALBERI DEL GIARDILEO al fine di coniugare l'amore per la Natura con quello per la Lettura.

Le “Little Free Libraries” sono spazi culturali restituiti al territorio e a chi lo vive ogni giorno e, al tempo stesso, spazi di aggregazione e condivisione dove i momenti di incontro e socialità rendono un quartiere più vivibile e, quindi, più attraente e frequentato.

SIETE PRONTI A PORTARE UN LIBRO, PRENDERE UN LIBRO? 
A FERMARVI, SEDERVI A LEGGERE? 
A FIRMARE IL VOSTRO PASSAGGIO?



venerdì 6 luglio 2018

Tra le Righe dell’Ambiente: iniziativa turistica e culturale. Ma serve uno Sportello Comunale per le Associazioni che su base volontaria organizzano eventi


Scriviamo solo oggi, a distanza di qualche giorno dall'evento che si è tenuto lo scorso 27 giugno, per ringraziare tutti coloro che hanno creduto nella iniziativa e hanno collaborato per la perfetta riuscita della stessa, nonostante le condizioni climatiche un po’ avverse, segno tangibile della continua azione/urbanizzazione dell’uomo.


L’evento trascorso - spiega Pasquale Molinari, presidente Legambiente Cassano - ha lasciato in tutti i partecipanti, una certezza, quella di essere stati protagonisti di un “evento” per far ripensare in modo sano e naturale al Territorio.
Un Territorio che non è un semplice contenitore di persone o addirittura un caotico mercato ma è un Paesaggio Culturale in cui le Comunità decidono di Vivere definendo relazioni, incontri, legami, conoscenze, tradizioni.
E allora ognuno di Noi dovrebbe essere un Volontario che contribuisce con orgoglio alla Tutela e Valorizzazione del Paesaggio, nella convinzione che la Bellezza che ci circonda contribuisce alla Felicità. Per questo Noi giovani volontari ambientali continuiamo il nostro percorso,avviato cinque anni fa, forti della convinzione che le nostre azioni, idee, progetti, eventi condivisi, vivi e dinamici siano il terreno fertile per far germogliare un Futuro Migliore in cui ognuno di Noi può e DEVE fare la sua parte.

Il contributo e la fattiva partecipazione di tutte le associazioni sono stati preziosi per vestire di Cultura e Buone Pratiche il Palazzo Miani-Perotti e per avviare e diffondere una Strategia di Rete in grado di ritessere i legami tra i territori attraverso la cittadinanza attiva:
Legambiente Puglia
Legambiente Andria Circolo Thomas Sankara
Legambiente Putignano – Circolo Verde Città
LIPU Gravina e Alta Murgia
WWF Levante Adriatico
Amici di Tutti
Gruppo CaP - Onlus Tradizioni Folcloristiche
Murgiabasket Cassano
Pubblica Assistenza Cassano Murge
Amici dell’Ambiente di Acquaviva delle Fonti
Giacche Verdi Salento  di Copertino
Spicchio Verde di Gioia del Colle
Puglia Federiciana
SPRAR Cassano delle Murge - Senis Hospes
CEA Solinio di Cassano delle Murge
Murgia Trekking & More
Inachis Bitonto
Slow Food Condotta delle Murge di Altamura
Azione Cattolica Parrocchiale Santa Maria delle Grazie
I Pelosi di Nessuno - Sannicandro di Bari
Sud Nordik Walking
Leo Club Cassano
La Ginestra Onlus di Cassano delle Murge
Un grazie speciale va agli sponsor, altrettanto decisivi per la buona riuscita dell’evento e quindi all’Agriturismo Fasano, ed in particolar modo alla grande sensibilità e disponibilità disinteressata dell’amico e volontario Legambiente, Ottavio Di Leone, all’Azienda Bioikos Casa di Raffaello Manfredi, alla Boutique del Fiore di Zeverino Pietro che da subito ha ridonato i colori e i profumi delle sue piantine al GiardiLeo oltre a provvedere agli allestimenti floreali dell’evento, aggiudicandosi il riconoscimento Legambiente di Operatore di Bellezza insieme all’Azienda Agricola Vivaistica Pichichero per aver effettuato gratuitamente le operazioni di potatura di contenimento della siepe e degli alberi del GiardiLeo.
Un ringraziamento particolare va alla giornalista, Marilena de Nigris, per aver guidato, in maniera chiara e con l’entusiasmo di chi ci crede,  tutto il dibattito ambientale e sociale.                                 
Ha saputo - continua Molinari - dosare delle domande mirate ed efficaci che senza cadere nella solita superficialità e approssimazione, hanno offerto agli autori letterari e ai diversi esperti intervenuti di esprimere il loro concetto di cambiamento e  avvicinare, quindi, la collettività al Territorio.

Grazie a Vittorioi Cogliati Dezza che ci ha onorato con la sua presenza autorevole, e nell'ambito della manifestazione ha presentato il suo libro “Alla Scoperta della Green Society”, grazie all’instancabile amico dell’ECObiblioteca, Waldemaro Morgese, da sempre grande sostenitore di queste esperienze di utilità sociale che nell’occasione ha presentato il suo libro “Il Mondo è di tutti. L'Italia fra Europa e globalizzazione”.
Momento graditissimo è stato l'intervento del Direttore del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Domenico Nicoletti, che dopo aver scoperto per caso l’ECObiblioteca e aver osservato l’operato, gioioso e allegro, degli educatori ambientali, ha esaltato l’impegno e il ruolo di Legambiente Cassano nel preparare, organizzare e promuove iniziative per sensibilizzare i cittadini alla tutela ambientale e all’accoglienza, fondando la propria azione sui valori della Partecipazione e della Solidarietà.
Anche Francesco Tarantini, Presidente di Legambiente Puglia e Membro del Consiglio Direttivo del Parco, intervenuto al dibattito, ha invitato i volontari del Circolo di Cassano delle Murge a continuare con impegno e tenacia su questa strada.
Inoltre, viste le procedure partecipative di aggiornamento, in corso, del Piano regionale di gestione dei Rifiuti Urbani, è stata l’occasione per Legambiente Puglia di  rilanciare l’urgenza di chiudere il ciclo dei rifiuti regionale attraverso la realizzazione di impianti di compostaggio e riciclaggio, ma anche promuovere comportamenti responsabili e stili di vita rispettosi dell'ambiente attraverso un nuovo sistema di penalità e premialità che incentivi la riduzione, il riutilizzo e il riciclo dei rifiuti.
Insomma per Legambiente, la Puglia deve convertirsi, con i fatti, all’economia circolare e a Cassano delle Murge non mancano esempi di esperienze virtuose: dal recupero del cece nero, alla maglieria di Majra Moda con filati e tessuti ecologici, all’Oleificio Sociale che punta sempre più all’agricoltura sostenibile e a progetti di recupero degli scarti di produzione che diventano risorse da riutilizzare.
Un ultimo ringraziamento, ma non per importanza, va al Comune di Cassano delle Murge, al Parco Nazionale dell’Alta Murgia, a Legambietne Puglia e all’AIB – Associazione italiana biblioteche, Sezione Puglia per il Patrocinio Gratuito.

Tuttavia – conclude Molinari - nonostante l’ottimo risultato raggiunto, l’organizzazione dell’evento non è stata affatto semplice. Motivo per cui, invitiamo l’amministrazione comunale ad attivare, presso i propri uffici, uno spazio dedicato che possa semplificare
ed aiutare le associazioni e gli enti di volontariato, che non hanno scopo di lucro, per l’organizzazione di eventi/manifestazioni e iniziative di varia natura, purché effettuate su base volontaria e all’interno del territorio comunale. Uno sportello, quindi, in grado di dare una risposta di semplificazione dell’estenuante procedimento burocratico, raccoglie le istanze, indicare la strada giusta tra adempimenti, autorizzazioni, procedure, moduli.
Pertanto è necessario avviare un concreto percorso partecipativo, magari recuperando il collegamento con il Centro di Servizi al Volontariato già esistente e molto attivo sul Territorio, per realizzare strumenti, utili e necessari, per moltiplicare gli eventi cassanesi e di conseguenza la promozione del territorio, quali, un modello unico per l’organizzazione di eventi su suolo pubblico del territorio comunale e una guida eventi in formato digitale.



..Grazie a Tutti ..Il Futuro è ancora Aperto e sarà come Vogliamo che sia..