mercoledì 30 settembre 2015

#PULIAMOCASSANO - REPORT DELLA GIORNATA



"La partecipazione vince il Degrado" con questo spirito, domenica 27 settembre, si è svolta la consueta manifestazione di volontariato ambientale organizzata da Legambiente in tutta Italia, Puliamo il Mondo, e subito “territorializzata” dal Circolo Legambiente Cassano con il nome #PuliamoCassano.
Protagonisti indiscussi di questa giornata sono stati i “giovani”, tra cui i ragazzi dall'Agesci e degli scout della Chiesa Avventista del Settimo Giorno, oltre ad alcuni giovanissimi studenti della Scuola Media St. “Perotti Ruffo” e del Liceo Scientifico St. “Leonardo Da Vinci”che armati del loro entusiasmo hanno raccolto numerosi rifiuti.
Pochi ma preziosi e fattivi cittadini “adulti”, tra cui due modugnesi da sempre vicini a Legambiente e alla bellezza del nostro territorio.
L’invito rivolto a tutto il Consiglio Comunale è stato accolto dal sindaco Lionetti, dal vicesindaco Del Re e dall’assessore all’ambiente Maiullaro che di buon ora hanno contribuito alle azioni di pulizia. Mentre la campagna mediatica non ha mosso la partecipazione di altre associazioni locali, ambientaliste e non.. ma certamente ci saranno altre occasioni e/o iniziative per il territorio.
Alle 8.30 i volontari si sono ritrovati davanti al Liceo Scientifico e sono stati divisi in due gruppi.
Sono stati distribuiti dal Circolo Legambiente i kit per la raccolta (magliette, cappelli, guanti, buste e alcuni rastrelli) e consegnati i relativi contenitori carrellati per la raccolta di indifferenziato, plastica e vetro da parte dal personale della Murgia Servizi Ecologici Srl.
Alle 8.45 sono iniziate le azioni di pulizia:
Il primo gruppo di giovanissimi si è occupato del tratto di Canale dell’Acquedotto Pugliese che va da Via Fratelli Rosselli fino alla grande quercia secolare sita vicino la cava, sotto il pendio della Strada Panoramica.
Il secondo gruppo di volontari ha ripulito la zona del Costone di Bruno, compreso il dimenticato, ma non dagli assassini ambientali, boschetto subito in cima.
Sono stati effettuati diversi trasporti all’isola Ecologica, messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale in occasione della raccolta rifiuti straordinaria ai volontari del Circolo Legambiente Cassano che hanno gestito in prima persona la manifestazione.
Sono stati raccolti circa 4 tonnellate di indifferenziato, 1 carrellato da 660 litri di vetro e 3 carrellati da 660 litri di plastica. (Dati forniti dal Settore Urbanistica e Ambiente - Risorse Tecnologiche)
Sono stati recuperati vari tipi di materiali ingombranti (materassi, wc, lavandini, mobili, PFU – pneumatici fuori uso, elettrodomestici, giocattoli..). Per i sacchi di immondizia recuperati in alcuni casi si è potuto procedere alla differenziazione, in altri casi no.
Sono stati segnalati all’assessore all’ambiente Maiullaro, presente all’iniziativa, e agli uffici comunali competenti alcuni cumuli di macerie edili, lungo il ciglio della strada Costone di Bruno e dello stesso boschetto subito in cima.
Inoltre sono stati segnalati in quanto pericolosi e non compresi nei R.S.U. e per questo non raccolti: lastre e tubazioni di eternit in piccoli ammassi lungo il ciglio della strada, in numero di tre siti ma non si esclude che la vegetazione ne possa nascondere altri.
Alle 12.45, terminate le attività di raccolta, gli attivisti del Circolo Legambiente Cassano, al fine di allontanare il triste fenomeno del “lancio del sacchetto” e delle discariche abusive, hanno posizionati, nelle zone oggetto di recupero, appositi cartelli con scritto: “AREA PULITA”
Inoltre gli stessi attivisti ambientali, con questo report, chiedono all’Amministrazione Comunale di valorizzare e rendere fruibili ai cittadini e ai turisti “ospiti”, queste aree verdi recuperate con l’installazione di alcune panchine/tavoli in legno, bacheche informative/fotografiche.. e la realizzazione di percorsi della bellezza con specifici cartelli.
E subito il cigno di Legambiente vola verso  la chioma del magnifico esemplare di Quercus Pubescens Suddetto, la grande quercia secolare che si torva sul “canalone” troppo spesso oggetto di atti vandalici deplorevoli, che proprio quest’estate gli stessi volontari hanno segnalato al Comune nell’ambito dell’iniziativa  “Censimento degli alberi monumentali”, nella speranza che tutto questo si possa realizzare restituendo la dovuta bellezza a un monumento storico di Cassano delle Murge.
Un grande ringraziamento al Comune di Cassano delle Murge per il patrocinio gratuito, al Parco Nazionale dell’Alta Murgia per la collaborazione con Legambiente, alla Polizia Municipale per la pronta vigilanza a garanzia della sicurezza dell’iniziativa, al Settore Urbanistica e Ambiente - Risorse Tecnologiche  per la grande sinergia, al personale dell’ ATI TRA.DE.CO. - Murgia Servizi Ecologici Srl per il supporto organizzativo, e a tutti i volontari che hanno partecipato a questa importante iniziativa volta a diffondere le buone pratiche di sostenibilità ambientale nella speranza che un giorno non troppo lontano non sia più necessario andare a raccogliere rifiuti abbandonati in mezzo alla natura.